Idrocolonterapista certificata


  

La Dott.ssa Alessandra Merendino è la più giovane ed esperta Idrocolonterapista del Lazio,certificata al II livello dalla I-ACT, la sola professionista nel Lazio ad eseguire la terapia con massaggio viscerale,sblocco lombare, infusione di probiotici naturali, riflessologia ai piedi alle mani e alle ginocchia.

Tra i suoi pazienti annovera anche personaggi dello spettacolo e celebrità: nella foto la vediamo insieme alla VIP Emanuela Tittocchia, attrice e conduttrice televisiva italiana.

La Dott.ssa Alessandra Merendino tratta con successo da quasi venti anni: adulti, bambini a partire dai 5 anni di età e pazienti affetti da patologie importanti: fibrosi cistica, sclerosi multipla,parplegia. Per questo, collabora anche con medici esterni di varie specialistiche: ginecologi, gastroenterologi, medici internisti, pediatri e naturopati.

L’ idrocolonterapia bambini é un trattamento molto utile per tutti i bambini affetti da Disturbo da Decifit di Attenzione/iperattivita’.

La sua attività di idrocolonterapista la vede coinvolta anche nelle fasi preparatorie ad interventi dell’apparato digerente.

Alessandra Merendino, idrocolon terapista operante a Roma da diversi anni, ha recentemente ampliato la sua attività, garantendo l’idrocolonterapia nei migliori centri medici di Roma, grazie anche alla collaborazione di un Team di professioniste esperte della Idrocolon terapia.

E’ coordinatrice del Servizio Idrocolon terapia presso tutti i suoi centri di Roma.

Il Team che Alessandra Merendino sta sviluppando è un team di giovani professioniste qualificate, che ogni giorno si dedicano con passione, dedizione e cura e al mantenimento del benessere delle persone.

Un team è particolarmente attento alle problematiche dei pazienti , in modo da poter dare loro l’ indicazione mirata per la soluzione di problemi o fastidi e poter regalare loro un trattamento speciale di qualità, efficacie, in totale armonia e privacy.

IDROCOLON TERAPIA INTEGRATA PROFONDA

Naturalmente io credo che l’idrocolon terapia debba essere considerata solo come un primo passo. Un numero sempre maggiore  pazienti è ben cosciente del fatto che la salute è strettamente interconnessa con la nutrizione e che  è importante ripulire il colon; ma la cosa fondamentale è rimuovere altresì tutti i comportamenti alimentari scorretti che provocano una digestione inefficace.

Seguendo le linee guida del dottor Schultze,  prima di tutto raccomando ai miei pazienti di migliorare la loro masticazione; il modo in cui normalmente mangiamo, e naturalmente quello che mangiano, sono strettamente interconnessi con tutto il processo di digestione.

Molti dei pazienti che io tratto ogni giorno non sono a conoscenza del fatto che il processo di digestione comincia all’interno della loro bocca. Spesso hanno un tempo molto limitato da dedicare ai loro pasti perché devono tornare al lavoro e per questa ragione la fase della masticazione viene trascurata. Di solito introducono del cibo trasformato industrialmente all’interno della bocca masticandolo soltanto per un breve tempo e poi lo ingoiano. Io invece suggerisco loro di masticare lentamente il loro cibo per molte volte contando mentalmente almeno 30 secondi prima di inghiottire. Questo si traduce in un carico più leggero per lo stomaco e naturalmente per l’intestino. E’ un suggerimento semplice ma funziona.

Un altro aspetto importante è la prevenzione. In Italia il Ministero della Salute e molti medici spendono tante parole e denaro per incentivare la prevenzione, per una prevenzione ancora più efficace , si dovrebbe raccomandare l’uso dell’idrcolon terapia a tutti quei pazienti che hanno specifici fattori di rischio. In realtà la corretta nutrizione e la pulizia del colon sono in effetti i metodi migliori per mantenere la salute del colon e abbassare il rischio di un tumore. Questa è la ragione per la quale io collaboro con nutrizionisti e gastroenterologi:  aiutare i loro pazienti e capire qual è la prevenzione reale.

Quando un paziente viene consigliato di sottoporsi all’idrocolon terapia come metodo preventivo dal suo medico  è più facile per me spiegare tutti gli aspetti della terapia e far sì che il paziente ritorni anche semplicemente per mantenere il colon pulito durante l’anno. La combinazione di una buona nutrizione e dell’idrocolon terapia è in grado  di garantire eccellenti risultati.

DEPURAZIONE NATURALE DELL’ORGANISMO

La mia Idrocolon Terapia Integrata con Massaggio viscerale, sblocco Lombare ed inserimento di probiotici .

L’Idrocolon terapia è un antico trattamento medico di depurazione naturale dell’intero organismo,  in grado di restituire una corretta funzionalità del colon. Una vera e propria terapia disintossicante che consiste in un lavaggio intestinale attraverso un piccolo flusso d’acqua calda a temperatura corporea e a bassa pressione  L’idrocolon terapia va a rimuovere completamente dalle pareti intestinali le scorie che vi aderiscono e che si sono accumulate nel corso degli anni, ripristinando e riattivando la normale funzionalità della mucosa del colon ed i suoi processi vitali. Rappresenta perciò una soluzione semplice, un trattamento non invasivo, che grazie alle moderne apparecchiature ha reso la terapia igienica, indolore e inodore garantendo la massima sicurezza ed efficacia terapeutica ed offrendo al paziente igiene e confort: un perfetto connubio naturale di salute, benessere e bellezza.

Grazie alla delicatezza e al continuo meccanismo dell’alternarsi  in entrata ed uscita dell’acqua calda e fredda si ottiene un svuotamneto più rapido e profondo dei residui fecali più duri che da anni ristagnano nel nostro intestino.

Che cos’è il massaggio Viscerale?

Il massaggio viscerale e’ una mirata, profonda e specifica manipolazione da non confondere con il semplice massaggio addominale, che eseguo sull’addome per agevolare lo svuotamento dei residui fecali più duri. Il passo successivo prevede l’inserimento di probiotici, tramite un apposita boccetta collegata al macchinario, nel quale vengono sciolti  probiotici  specifici, consentendo  un profondo sblocco di tutti i residui fecali più duri che da anni risiedono, ottenendo un riequilibrio naturale della flora intestinale più  rapido, diretto ed efficace.

Che Cos’ è lo sblocco Lombare?

Lo sblocco lombare consiste in una manipolazione che viene eseguita sulla schiena, serve per eliminare tutta l’aria ed a staccare i facalomi più duri nella parte alta del colon.

L’ EMPATIA MEDICO-PAZIENZE-TERAPISTA

Vorrei ora parlare di un aspetto importante: l’empatia. Molto spesso le persone rifiutano di parlare di problematiche legate al loro intestino o alle loro feci ignorando i problemi legati alla defecazione o la digestione e il loro pudore li tiene lontani da  una pratica che necessariamente inizia dal retto.

Specialmente per gli uomini il fatto di avere una specola introdotta nell’ano è una cosa che impatta sul loro orgoglio maschile.

La cosa più importante è quella di mettere il paziente a suo agio facendogli capire che effettivamente l’unica cosa che si utilizza per la pulizia dell’intestino è acqua purificata a temperatura corporea.

L’IDROCOLON TERAPIA:

Il leggero disagio che il paziente può provare all’inizio è ampiamente compensato dalla sensazione di benessere che sperimenteranno alla fine della terapia. Dal mio punto di vista, l’empatia è stare dalla parte del paziente, capire che cosa stia effettivamente sentendo e quanto sia  importante per lui il benessere del corpo nella sua interezza.

Spesso mi capita di ricevere donne di tutte l’età, con fastidiose infiammazioni: candida, cistiti ricorrenti, forti dolori all’apparato genitale, rendendo  difficili  i rapporti sessuali. Per queste giovani donne è essenziale dar loro l’opportunità di combinare la terapia raccomandata dai loro ginecologi, magari a base di prodotti naturali, con sessioni di idrocolon terapia che possano ripristinare l’equilibrio corretto della flora batterica.

Capiranno così che il tempo necessario a guarire dalla loro patologia sarà più lungo rispetto all’uso dell’approccio farmacologico ma che ripristinare un equilibrio all’interno del loro corpo si tradurrà anche in ricadute meno frequenti.

Un problema simile è quello di tutti quei soggetti che soffrono di stipsi cronica, compresi purtroppo i bambini. Uno degli approcci più frequentemente utilizzati dai medici è la somministrazione di lassativi che hanno la conseguenza di legarli ad un circolo vizioso: finiranno per essere dipendenti da questo tipo di medicinali e il loro intestino diventerà sempre più pigro. Cominceranno a credere che l’unico modo per loro di espletare le loro funzioni fisiologiche normalmente sia prendere delle purghe ignorando completamente l’ingestione di fibre e l’attività fisica come soluzioni più logiche e naturali.

Qualche volta per questo tipo di patologia è più facile prescrivere una medicina che risolvere la situazione in maniera più efficace anche se in effetti tutto è riconducibile spesso allo stile di vita del paziente.

Sicuramente l’idrocolon terapia può aiutare a migliorare i loro problemi legati alla stipsi ma il miglior consiglio rimane quello di cambiare il tipo di nutrizione nonché l’attività fisica, specialmente per i bambini che tendono a mangiare soltanto cibi prodotti industrialmente e a passare la maggior parte del loro tempo davanti ad un computer o alla televisione.

In questi casi la miglior cosa è parlare apertamente con i loro genitori che spesso hanno dei comportamenti similari nella vita di tutti i giorni. E’ anche possibile che questi adolescenti abbiano bisogno di un supporto psicologico.

Il concetto da far capire è che loro sono (effettivamente) quello che mangiano.

Per far questo è utile  avvalersi della consulenza e della  la collaborazione di psicologi infantili che conoscono molto bene i problemi e sono capaci di far capire qual è il modo giusto per cambiare stile di vita.

Non ha infatti nessun senso pulire l ‘intestino di una persona che dopo le prime sessioni continui a vivere nello stesso modo, continuando a masticare velocemente e con una mancanza totale o una presenza molto modesta di attività fisica.

Per essere veramente dalla parte del paziente bisogna provare a capire perché fa quello che fa durante il giorno e che cosa lo tiene lontano da uno stile di vita più sano. La vera prevenzione è basata sull’evitare giorno dopo giorno quei comportamenti che innalzano i fattori di rischio per le malattie più gravi. Fare prevenzione, in altre parole, non significa fare diagnosi precoce ma significa insegnare ai pazienti ad adottare quei comportamenti che contribuiscono ad avere una salute migliore.